Agenzia di noleggio imbarcazioni e yacht - Organizzazione crociere - Turismo nautico

Yacht Charter & Broker Agency

Scia Blu: Yacht Charter & Broker Agency

Mediterraneo

In crociera alle Eolie: itinerario da Tropea

Raggiungere le Sette Perle dalla Calabria

Tropea è un'ottima base d'imbarco per una crociera alle Isole Eolie: è facilmente raggiungibile in aereo attraverso lo scalo di Lametia Terme (60 km) ed è a sua volta una delle più belle ed antiche spiagge del Mediterraneo, ideale per associarvi un breve soggiorno a terra prima o dopo la crociera. L'itinerario che si effettua partendo da questa base è quello occidentale: le distanze fra le varie isole e la loro disposizione, infatti, non consentono di vistarle tutte con una crociera di una sola settimana partendo da una qualsiasi base della Calabria o della Sicilia.

Giorno 1: Tropea
Check-in ed imbarco nel pomeriggio alla Marina di Tropea. Check-in e cambusa. La sera si può cenare in uno dei tanti ristorantini con vista sul mare, tutti con menu di pesce.

Giorno 2: Panarea
Partenza al mattino presto per l'Isola di Panarea (40 miglia nautiche) con arrivo previsto intorno alle ore 14:00. Panarea è oggi la località più esclusiva delle Eolie, con le sue boutiques, i ristoranti, i night clubs, e le ville private di personaggi famosi. Ma Panarea non è solo questo: stradine tranquille e pittoresche, invitanti spiaggette raccolte e testimonianze archeologiche, come il sito di Punta Milazzese, un villaggio dell'età del bronzo con i resti di 23 costruzioni in pietra di forma ovale, vicino al quale vi è un ancoraggio con un panorama superbo. Un altro luogo delizioso per una sosta diurna si trova nei pressi dell'isolotto Basiluzzo, dove potete
sbarcare per visitare le rovine di epoca romana. Basiluzzo è il più grande degli isolotti e scogli disabitati delle Eolie ed è situato a 20 minuti circa di navigazione da Panarea. Per visitarla dovete percorrere un sentiero che parte da Cala Levante, nei pressi dell'antico molo sommerso (è situato a circa 4 mt di profondità ed è esplorabile effettuando snorkeling). Consigliamo di percorrere il sentiero tenendosi disatanti dalle falesie, che tendono a franare. Lungo il sentiero inconterete i resti dell'antica villa romana, con gli ambienti ancor ben riconoscibili ed i resti dei mosaici. In alcuni tratti il sentiero riprende l'aspetto originario dell'antica strada romana, la quale collegava il molo oggi sommerso alla villa. A Panarea non ci sono marine: come ancoraggio per la notte vi consigliamo Punta Millazzese o Cala Junco (informarsi sulle restrizioni, che variano spesso).

Giorno 3: Lipari
L'isola di Lipari non è lontana da Panarea (10 miglia, meno di due ore di navigazione) ed è il porto principale delle Isole Eolie. Arrivando a Lipari le sue alte coste ci appaiono come un mix di colori: il bianco della pomice, il nero del basalto e il verde della vegetazione lussureggiante che le ricopre. Lipari offre molte opportunità: lungo la costa troviamo 5 paesini ed in ognuno di questi è possibile mangiare in un ristorantino o fare un po' di shopping. Lipari dispone anche di spiagge magnifiche, ottime per un bagno indimenticabile e per lo snorkeling. Fra queste segnaliamo quella di pomice nei pressi di Monte Rosa, a nord del porto, con la sua sabbia bianca. Ai patiti dello snorkeling segnaliamo il tratto di mare nei pressi dell'ancoraggio fre Punta Formiche e Le Groticelle, a sud-ovest, uno dei luoghi migliori per pernottare. Intorno all'isola, infine, vi sono numerosi interessanti diving spots e non è difficile organizzare un rendez-vous con un club locale per un'immersione guidata. Se non bastasse a Lipari ci sono più di 600 sorgenti termali e numerosi sentieri per escursioni nell'interno. Da visitare anche la cittadina, densa di storia: dalle rovine romane di Sottomonastero (la zona del porto che deve il nome all'antico monastero benedettino che la sovrasta, oggi sede del Comune), alla Cattedrale di San Bartolomeo fino al Castello di Piazza Mazzini.

Giorno 4: Vulcano
L'isola di Vulcano dista da Lipari circa 2 miglia nautiche, per cui si raggiunge con meno di mezzora di navigazione. Le tre cime vulcaniche principali e le bocche secondarie disegnano il profilo dell'isola. Di queste solo una da ancora segni di attività, Fossa di Vulcano, dove il cratere è circondato dalle fumarole, emissioni di vapori sulfurei provenienti dal sottosuolo. Da non perdere la Spiaggia delle Fumarole, dove ci si può bagnare nel "mare caldo", le Spiagge Nere, la Valle dei Mostri, la Grotta del Cavallo e la Piscina di Venere. I tratti di mare migliori per i patiti dello snorkeling sono quelli fra Punta dei Porci e Porto Bandiera e fra Punto Monaco e Testa Grosso, sul versante di nordovest. Nella cittadina principale non mancano i ristoranti, i negozi ed i bar. Qui è anche possibile noleggiare un auto con conducente per raggiungere la parte più alta dell'isola, dove ammirare la profonda depressione di Gran Catere, una delle cime vulcaniche spente dell'isola. I punti migliori per l'ancoraggio sono le due baie di Porto di Levante e di Porto di Ponente: la scelta dipende dalla direzione del vento.

Giorno 5: Salina
Partenza al mattino per l'Isola di Salina (13 miglia nautiche).  Salina è la seconda fra le Isole Eolie per superficie dopo Lipari. Il nome dell'isola deriva dal fatto che l'estrazione del sale era una componente importante dell'economia locale: nella parte merdionale dell'isola, nei pressi del faro, è ancora presente il piccolo lago salato che i locali chiamano La Lingua, che era il sito principale di questa attività. Malgrado il suo nome ed il suo passato economico, l'Isola di Salina è un vero e proprio Eden, ricco di vegetazione lussureggiante, grazie all'abbondanza di acqua. Questa è l'isola ideale in cui noleggiare una bici o uno scooter oer addentrasi in un'escursione verso l'interno per poi godere dei più bei panorami di tutte le Isole Eolie, come quello che si può ammirare dal Santuario del Terzito. La spiaggia più bella dell'isola è sicuramente Pollara, una delle location de 'Il postino', con l'indimenticabile Massimo Troisi. Gli ancoraggi sono quelli di Porto Santa Marina ed il più
spettacolare di Rinella, lungo la costa sud dell'isola. Anche in questo caso la scelta dipende dalla direzione del vento.

Giorno 6: Stromboli

Salpiamo al mattino presto da Salina e navighiamo in direzione nord-est, verso Stromboli (21 miglia nautiche). Stromboli, con il suo imponente profilo che si erge dal mare sormontato dal fumo, è il secondo vulcano attivo in Europa dopo l'Etna. Potete ormeggiare alla piccola marina di Ginostra e pranzare in uno dei tanti eccellenti ristorantini. Oppure potete raggiungere Serra Vancori (30 minuti a piedi), l'antico cratere principale ormai spento. Qui si può anche pranzare nel ristorante e godere di un'ottima visuale sul cratere attivo, situato 200 metri più in basso. Il pomeriggio sarà dedicato invece ad una visita del vulcano per osservare da vicino il ribollire della lava, i getti di vapore ed il fumo che si alza dalla terra: la natura in tutto il suo fascino e potenza (vi consigliamo una visita guidata). A vulcano non mancano ottime spiagge, alcune di sabbia nera vulcanica dove concedersi una meritata nuotata. A Marina di Ginostra è possibile ormeggiare durante il giorno ma non durante la
notte. L'ancoraggio migliore per pernottare è più a sud, a Ficogrande.

Giorno 7: Tropea

Partenza da Stromboli al mattino e navigazione in direzione est verso Tropea (30 miglia nautiche), dove si giunge nel primo pomeriggio. Se arriverete in tempo potrete pranzare in uno degli ottimi ristoranti della cittadina oppure potrete concedervi un bagno in una delle splendide spiagge di sabbia bianca, fra le 20 più belle d'Europa secondo il Sunday Times. Nel pomeriggio, dopo il check-out alla base, consigliamo di non perdervi una visita di questa storica e deliziosa cittadina sulle coste del Tirreno, dominata dalla Cappella di Santa Maria dell'Isola, posta sulla sommità della scogliera. La sera potrete godere della vivacità della vita notturna di questa deliziosa località balneare.

Giorno 8: Tropea
Sbarco al mattino

Crociera ( cabin charter ): offerte disponibili

Tipologia imbarcazione: caicco

  Caratteristiche imbarcazione  
Nome offerta Durata Prezzo min/max Offerta Valuta Lunghezza Cabine Bagni
Crociera in caicco alle Eolie con partenza da MilazzoCrociera in caicco alle Eolie con partenza da Milazzo 7 gg. € 700 / 1.300 26 mt. 8 8

Noleggio imbarcazione ( yacht charter ): offerte disponibili

Con equipaggio e trattamento di pensione completa ( crewed full board yacht charter )

  Caratteristiche imbarcazione  
Nome offerta Durata Prezzo min/max Offerta Valuta Lunghezza Cabine Bagni
Noleggio caicco alle Isole Eolie per crociere in SiciliaNoleggio caicco alle Isole Eolie per crociere in Sicilia una settimana € 9.000 / 17.000 26 mt. 8 8

Noleggio sola imbarcazione ( bareboat yacht charter )

  Caratteristiche imbarcazione  
Nome offerta Durata Prezzo min/max Offerta Valuta Lunghezza Cabine Bagni
Noleggio yacht a vela per le Eolie: Oceanis 41.1 base PortorosaNoleggio yacht a vela per le Eolie: Oceanis 41.1 base Portorosa una settimana € 2.430 / 4.150 12.43 mt. 3 2
Noleggio yacht a vela in Sicilia: Sun Odyssey 479 per le EolieNoleggio yacht a vela in Sicilia: Sun Odyssey 479 per le Eolie una settimana € 2.520 / 6.000 14.43 mt. 4 4
Noleggio yacht a vela in Sicilia: Sun Odyssey 449 per le Eolie (base Portorosa)Noleggio yacht a vela in Sicilia: Sun Odyssey 449 per le Eolie (base Portorosa) una settimana € 2.745 / 4.590 13.76 mt. 4 2
Noleggio yacht a vela in Sicilia: Oceanis 48 per le Eolie (base Portorosa)Noleggio yacht a vela in Sicilia: Oceanis 48 per le Eolie (base Portorosa) una settimana € 3.450 / 7.105 15 mt. 12 3

Se non hai trovato quello che cercavi fra le nostre proposte per questa località compila la tua richiesta personalizzata

Richiesta di noleggio o crociera